Lay the draw o Banca X

Lay the draw o Banca X

E’ una delle tecniche più utilizzate nell’ambito del trading calcistico sugli exchange (Betfair.it e Betflag in Italia, Betfair.com, Betdaq, Smarkets e Matchbook fuori dai confini italiani) ed era anche una delle più redditizie prima che diventasse di pubblico dominio. Come dice il nome, si tratta di scommettere contro il pareggio (banca X) ad inizio match per poi rivendere il tutto appena viene segnata una rete, generando così un guadagno su uno qualunque dei tre segni (1 X 2) qualunque sia il risultato finale. Ovviamente il tutto avrà delle regole da seguire nello scegliere la partita adatta a questo tipo di strategia e delle scappatoie da intraprendere nel caso le cose non vadano nel modo previsto. Vediamo il tutto nel dettaglio.

Come abbiamo già detto, Lay the draw o Banca X significa scommettere contro il pareggio ed è dunque di fondamentale importanza la quota della X nella partita che andremo a giocare: infatti questa dovrà avere una quota massima non superiore a 5, al fine di evitare una esposizione rilevante nell’affrontare la nostra scommessa (ricordiamo che layare o bancare la X a quota 5 equivale ad una esposizione, in caso di puntata di 10 unità, pari a 10*5-10=40 unità).

E’ consigliabile inoltre che vi sia un favorito, anche se non nettissimo: la squadra favorita dovrà avere quote comprese tra 1.8/1.9, fino ad un massimo di 2.5.

Ci deve essere liquidità nel Mercato “Esito Finale”: non scommettere se il totale abbinato è troppo basso poiché rischiamo di non avere liquidità sufficiente per poter uscire quando vogliamo chiudere.

Se queste condizioni sono rispettate, piazziamo la nostra scommessa contro il pareggio, iniziando a monitorare il match in corso.

Banca Pareggio LTD 1

L’obiettivo che dovremo perseguire è una rete della squadra favorita: questo farà si che la quota del pareggio salga abbastanza da permetterci un cd “tuttoverde”, cioè ci permetterà di rivendere tutte le nostre posizioni aperte con un gain qualunque sia il risultato finale. Adesso qui si apre una disputa metodologica su quanto debba essere la percentuale di gain da ottenere per chiudere il trade, ma è un aspetto che analizzeremo in maniera approfondita in un articolo successivo: per ora a noi basta sapere che in caso di rete della favorita possiamo chiudere il trade con un guadagno certo. Come potete vedere nell’immagine successiva, in caso di goal della favorita (supponiamo la squadra di casa) la quota della X dovrebbe salire in maniera consistente (supponiamo di poterla puntare a quota 6.6) il che ci permette di avere un gain prima che l’incontro si sia concluso.

Banca Pareggio LTD 2

Ma cosa succede se, invece della favorita, il goal lo segna la squadra sfavorita? In questo caso il discorso si complica, in quanto la quota del pareggio sicuramente non salirà tanto da permetterci un gain. Potrà capitare a volte di avere un gain seppur minimo, in quanto la quota salirà di poco rispetto a quella iniziale, ma spesso la quota risulterà o alla pari o leggermente inferiore a quella che abbiamo giocato ad inizio partita, restituendoci una leggera perdita o, nel caso vada bene, permettendoci di uscire dal trade in pari.

Banca Pareggio LTD 3

A questo punto si aprono 3 scenari possibili:

A) Possiamo utilizzare la strategia METALTONE: al goal della sfavorita si trada la X per il 50% dell’importo scommesso (se 10 unità, si trada la X alla nuova quota per 5 unità, consentendoci quindi di abbassare la responsabilità e di avere comunque un gain sulle due squadre) e si va in lay sulla squadra che ha segnato per il 75% dell’importo scommesso (se 10 unità, si va in lay per 7.5 unità). Ovviamente con questa strategia ci si aspetta che la favorita riesca a pareggiare ed eventualmente a vincere: se non succede (e la sfavorita raddoppia), la nostra responsabilità sarà quasi pari a quella iniziale. Per una migliore conoscenza di questa strategia e per tutti gli approfondimenti del caso,affronteremo l’argomento in un articolo successivo.

B) Possiamo uscire dal nostro trade o alla pari o con una piccola perdita, come abbiamo visto;

C) Possiamo rimanere in gioco, sperando che la favorita ribalti il risultato o che la sfavorita segni ancora. Se la favorita pareggia ed il pareggio permane fino alla quota back a 2.00, uscire con una perdita.

Quest’ultimo punto ci riporta a quello che deve essere il nostro comportamento nel caso in cui, con il passare dei minuti, nessuna delle due squadre riesca a segnare. Intorno al 65°/70° minuto la X dovrebbe aggirarsi intorno a quota 2: ciò significa che uscendo da tutte le nostre posizioni aperte dovremmo essere in loss per circa la metà dell’importo scommesso (se abbiamo utilizzato 10 unità, saremo in perdita di circa 5 unità o poco più, vedi simulazione di seguito).

Banca Pareggio LTD 4

Come abbiamo visto non si tratta di un “sistema” ma di una tecnica di trading: la differenza sta nel fatto che, in quanto trading, si devono stabilire dei punti di entrata ed uscita nel mercato, degli obiettivi di guadagno, raggiunti i quali si chiude il trading e si passa oltre. A volte, nonostante tutti i nostri sforzi, l’analisi del match etc., ci si ritroverà in situazione di perdita: bisogna essere in grado di accettare la perdita ed andare avanti.

Ricapitoliamo i punti salienti.

  1. Verificare che ci sia liquidità nel Mercato “Esito Finale”;
  2. E’ necessario una analisi della partita alla quale applicare tale strategia: oltre alla quota della X (che non deve essere superiore a 5.0 come abbiamo detto), bisogna analizzare i precedenti tra le due squadre, i risultati delle ultime partite giocate dalle stesse, ed in generale le statistiche delle squadre (importante è che la partita sia aperta, quindi con buone probabilità che ci siano almeno 2 o + goal, ad esempio).
  3. Entrata con quote non superiori a 5.00: ricordiamo che ad una quota del genere la nostra responsabilità è pari a 4 volte la posta (se metto in palio 20 euro, la mia responsabilità sarà di 80 euro);
  4. Uscita al 1° goal: si può aspettare un po’ che le quote si ristabilizzino dopo il “suspended” dovuto alla segnatura, ma si deve uscire prima possibile, per evitare che un goal successivo ci riporti in situazione di pericolo;
  5. Se non ci sono goal, il nostro punto di uscita è quota 2.00 del pareggio (o massimo il 70° del secondo tempo): ipotizzando una quota di 5.00 per la X, se usciamo a quota 2.00 avendo investito 20 euro (con responsabilità 80 euro, quindi), saremo in perdita per 28.50 euro (sempre meglio che perdere l’intera responsabilità);
  6. Se segna la squadra sfavorita, come abbiamo detto sopra, potremmo avere una piccola perdita o un pareggio, quindi cosa fare?
    • Strategia METALTONE;
    • Uscita dal mercato o alla pari o con la piccola perdita.
    • Rimanere in gioco, sperando che la favorita ribalti il risultato o che la sfavorita segni ancora. Se la favorita pareggia ed il pareggio permane fino alla quota back a 2.00, uscire con una perdita.

E’ fondamentale che l’importo della responsabilità sia in linea con la nostra cassa: bisogna cioè utilizzare quella parte di cassa che possiamo tranquillamente permetterci di perdere. Sicuramente andremo incontro a situazioni citate precedentemente nelle quali dovremo scegliere di uscire in perdita: in queste occasioni bisogna mantenere la calma, rispettare i punti di uscita e passare oltre, non tentando assolutamente di inseguire le perdite o di recuperarle immediatamente. Ci sarà tutto il tempo per ammortizzarle nel tempo. La percentuale ideale da utilizzare come responsabilità deve oscillare tra il 5% ed il 10% della cassa: in questo modo, anche una perdita sarà ammortizzabile nelle successive due o tre partite.

Alcuni, anche dopo la rete segnata, preferiscono continuare a rimanere nel mercato, sperando in un secondo goal che permetta di ottenere un gain maggiore: alcuni rimangono in gioco per l’intera responsabilità (in questo caso non si sta facendo trading, ma si sta effettuando una vera e propria scommessa, quindi betfair è inutile) mentre qualcuno, al goal segnato, diminuisce la propria responsabilità in proporzione.

Visto che la cosa più dannosa che può accadere nell’adottare questa tecnica è che permanga il risultato di 0-0, qualcuno ha tentato di adottare una variante: effettuare una piccola puntata pre evento sullo 0-0 che ci copra l’intera responsabilità sula bancata della  X. Ovviamente anche in questo caso avremo pro e contro: a favore c’è che se la partita si conclude con lo 0-0 saremo coperti, se però segna una delle due squadre vedremo diminuire il nostro gain potenziale se segna la favorita o vedremo aumentare il nostro loss se segna la sfavorita, visto che dobbiamo considerare l’ulteriore esposizione della puntata sullo 0-0.

Ulteriore variante è una piccola puntata sul lay della favorita: se segna la sfavorita o il risultato rimane sullo 0-0, questa puntata ci porta comunque in gain, se segna la favorita avremo meno gain sulla bancata della X.

Come vedremo ogni strategia ha i suoi punti di forza ed i suoi punti deboli ed ognuno adotterà quella più confacente alle proprie caratteristiche: quello che conta maggiormente, per un trading sportivo alla lunga profittevole, è la corretta gestione del proprio bankroll e la capacità mentale di gestire le perdite che inevitabilmente ci saranno.

Ho realizzato un video per capire meglio come attuare questa strategia, puoi trovarlo su mio canale YouTube a questo indirizzo.

2 thoughts on “Lay the draw o Banca X”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.