Value bet o quote di valore: cosa sono?

Value bet

Con quote di valore o value bet si definiscono quelle quote il cui valore è superiore a quello definito dalle reali probabilità statistiche di uscita.

Cosa significa tutto questo?

Vediamo di definire prima quali sono le reali probabilità statistiche di un evento con un esempio: se lanciamo una moneta i possibili risultati possono essere 2, “testa” oppure “croce”. La probabilità statistica che uno di questi due eventi si verifichi è pari al 50% che, tradotto in quota, mi da 2 (ricordiamo la formula:1/50*100=2). Poniamo il caso che il bookmaker Bet365 mi quoti l’evento a 2.05: sarò di fronte ad una quota di valore oppure no?

Certamente, ed è facile da capire: un evento con quota 2 (probabilità reale del 50%) mi viene offerto a quota superiore, 2.05. Siamo di fronte ad una Value bet o quota di valore.

Viceversa, nel caso in cui il bookmaker mi avesse offerto quella stessa quota a 1.95, avremmo avuto un valore negativo, mentre l’avesse offerta a 2 non ci sarebbe stato valore. Sappiamo già (vedi art. La lavagna) che il bookmaker applica un aggio alla quota: più facile quindi, tornando all’esempio precedente, che mi offra una quota a 1.9 piuttosto che a 2.05. Può accadere per alcuni motivi che la precisione delle quote venga stravolta da tutta una serie di fattori che abbiamo visto nell’articolo “movimenti di quote”: a quel punto potrebbe crearsi l’occasione per una valuebet, saremmo di fronte ad una quota di valore e noi dobbiamo essere bravi e pronti a coglierla.

Dove trovare Value bet?

La brutta notizia è che non è proprio così facile trovare delle Value bet. Possiamo affidarci a dei siti specializzati oppure possiamo stimare da soli la reale probabilità statistica di un evento. In entrambe i casi comunque, non ci sono certezze.

Supponiamo però di voler stimare da soli se una quota è di valore o meno, cosa facciamo? Prima di tutto stabiliamo qual è la nostra probabilità reale che quell’evento si verifichi.

Poi trasformiamo quella possibilità in quota con la formula: (1/nostra probabilità stimata)

Poniamo che abbiamo stimato una possibilità del 50% avremo: 1/50%= 2.

Quindi confrontiamo questa quota con quelle dei bookmakers, magari utilizzando un servizio specializzato di confronto quote (dedicherò un apposito articolo a questi servizi), cercando delle quote da puntare superiori a quella stimata.

Quando la quota offerta dal bookmaker è superiore a quella che abbiamo stimato siamo di fronte ad una Value bet o quota di valore.

Come potete ben capire la modalità seguita nello stimare la quota reale è fondamentale per avere effettivamente un vantaggio statistico.

Proprio queste modalità di stima costituiscono il Sacro Graal per ogni scommettitore.

Vedremo di analizzare alcune di queste modalità nei prossimi post: restate in contatto ed iscrivetevi alla mailing list per non perderli.