Quote decimali, quote frazionarie e quote americane.

quote decimali, quote frazionarie e quote americane

Sappiamo che la quota è un numero che rappresenta la probabilità che un evento si verifichi. Noi siamo abituati ad avere a che fare con le quote c.d. decimali (2.5, 1.2, 3.3) ma esistono anche altre modalità per indicare una quota: ad esempio le quote frazionarie (o frazionali) e quelle Americane.

Le quote decimali

Sono le quote europee perché sono le più usate nei Paesi europei, Italia compresa. Non fanno altro che convertire una percentuale di probabilità che un evento si verifichi in un numero, tramite la formula:

100% / Probabilità = Quota

Stimiamo che nel lancio di una moneta ci sia il 50% di possibilità che esca croce, la quota sarà:

100%/50% = 2

Non fanno altro che sommare la puntata al profitto reale: se puntiamo 10€ a quota 3 otteniamo €30, di cui €10 sarà la nostra puntata e €20 sarà il nostro profitto.

Le quote frazionarie

Sono usate in larghissima parte nel Regno Unito e vengono indicate come frazioni: 6/4 , 3/2, 7/2.

Sembrano più difficili da capire ma in realtà basta vederle nel modo giusto: se pensiamo che il primo numero indica quello che vinciamo ed il secondo quanto scommettiamo per vincere quella cifra, diventa tutto più chiaro. Un esempio: 6/4 significa che con 4 unità ne vincerò 6 oppure 7/2 che con 2 unità ne vincerò 7. Molto meglio, no?

Questa tipologia di quote mostrano il profitto netto e non  la vincita totale come le quote decimali.

Anche in questo caso esiste una formula per trasformare le quote frazionarie in decimali, basta dividere i due termini della quota ed aggiungere il numero 1.

Nell’esempio di quota 7/2 sarà:

(7 diviso 2)+1 = 4.5.

Le quote americane

Anche queste quote sembrano complicate ma basta sapere da quale punto di vista partire per comprenderne il senso. Prima di tutto possono essere positive (+180) o negative (-180): le prime rappresentano quanto puoi vincere con 100 unità, le seconde quanto è necessario puntare per ottenere una vincita di 100 unità. Vediamo un esempio: chiaramente +180 significa che otterrai un profitto di 180 unità scommettendone 100, al contrario -180 significa che dovrai scommettere 180 unità per vincerne 100.

Anche queste quote possono essere convertite in decimali, cambia leggermente la formula a seconda che siano negative o positive.

Per le negative basta dividere 100 per la quota negativa ed aggiungere 1, in pratica (prendendo sempre l’esempio di -180):

(100/180)+1 = 1.55

Per le positive invertiamo i termini della divisione:

(180/100)+1 = 1.66

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.