Surebet

surebet

Spiegazione della scommessa con arbitraggio

Una surebet (scommessa sicura o arbitraggio) è una strategia per la quale uno scommettitore sfrutta una discrepanza tra le quote di vari bookmakers per avere un guadagno qualunque sia l’esito dell’evento.

Questa tecnica garantisce allo scommettitore un guadagno sicuro, poiché la combinazione delle quote produce un margine negativo che va a favore del giocatore.

Queste situazioni non sono molto frequenti e dipendono da alcuni fattori: o una diversa opinione rispetto ad un evento che hanno i vari bookmakers, oppure cambi di quota non troppo veloci da parte di questi ultimi.

Inoltre di solito li ritroviamo in eventi non di cartello, nei quali è più probabile che le quote siano meno accurate.

Vediamo con un esempio di cosa si tratta ed ipotizziamo due scommesse da 100€:

Giocatore Tizio

Giocatore Caio

Bookmakers A

1,6

2,5

Bookmakers B

1,7

2,2

Quote Massime

1,7

2,5

Ipotizziamo di investire 100€ nelle due scommesse e puntiamo € 59,50 sul Giocatore Tizio con il bookmakers B e 40,50€ su Caio con il Bookmakers A e vediamo che succede:

Se vince Tizio = (59,52*1,7) = 101,18

Se Vince Caio = (40,48*2,5) = 101,2

Quale che sia l’esito dell’evento, avremo un guadagno di €1,2 circa.

Le buone notizie però finiscono qua: ci sono una serie di aspetti negativi in questo tipo di strategia sono molteplici.

Aspetti negativi delle surebet

Prima di tutto la maggior parte dei bookmakers non apprezzano i surebettisti: infatti dopo una serie di vittorie, in particolare ottenute puntando le quote nel loro massimo, ti vedrai chiudere o limitare il conto a puntate ridicole.

Inoltre la tempistica nelle surebet è fondamentale: lo squilibrio delle quote permane per brevissimi momenti, minuti a volte, per cui è fondamentale essere veloci. Dovendo fare le cose in modo molto veloce, inevitabilmente saremo portati a commettere degli errori.

Inoltre può capitare che, mentre si è già effettuata una puntata, la quota dell’evento opposto, in automatico, venga modificata: in questo caso non avremo più la possibilità di effettuare una surebet, ma dovremo comunque tutelarci, accettando un loss.

Ancora, i bookmakers hanno la possibilità di annullare una scommessa la cui quota sia palesemente sbagliata, lasciandoci estremamente scoperti.

Infine per attuare questa strategia avremo bisogno di avere una serie di conti attivi con diversi bookmakers ed utilizzare degli appositi software. Tutto questo avrà un costo sia in termini di tempo che in termini di soldi, costo che andrà ad erodere il nostro guadagno. Considerato che tale guadagno, per ogni singola scommessa, sarà nell’ordine di pochi punti percentuali (di solito, al massimo del 3%) ognuno di questi eventi potrebbe avere un impatto notevole sulla nostra cassa.

Ricapitolando, non è tutto oro quello che luccica: questa strategia presenta molti contro, anche se, portata avanti con metodo e mezzi, alla lunga dovrebbe comunque rivelarsi profittevole.

Formule

Infine posto la formula per capire quanto scommettere:

Importo da scommettere/[(1/quota A+1/quota B)*quotaA]

Poniamo 100 l’importo, 1,7 la quota A e 2.5 la quota B avremo:

 

Quanto scommettere su A: 100/[(1/1,7+1/2,5)*1,7]

100/[(0,59+0,40)*1,7]

100/(0,99*1,7)

100/1,683 = 59,52

 

Quanto scommettere su B: 100/[(1/1,7+1/2,5)*2,5]

100/[(0,59+0,40)*2,5]

100/(0,99*2,5)

100/2,475 = 40,48

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.