Approcio professionale

Vincere alle scommesse è una cosa estremamente difficile: ti ritrovi a combattere contro delle società che hanno quale obiettivo quello di FARE SOLDI.

Ed una parte di quei soldi che devono fare sono TUOI. 

Per raggiungere l’obiettivo hanno a disposizione mezzi molto più costosi e sofisticati di quelli su cui può contare uno scommettitore medio: analisti e software per le statistiche, che generano poi la corrispondente quota, ed un sistema di interazione tra vari bookmakers che permette delle veloci correzioni di eventuali discordanze tra le quote.

Ricorda inoltre che il bookmakers parte in vantaggio grazie all’aggio, per cui il gioco non è assolutamente equo: tu parti in condizione di forte svantaggio. 

Ne sono dimostrazione le cifre che girano: solo il 3% circa degli scommettitori è REALMENTE vincente. 

Gli altri sono carne da macello…

Dunque devi avere una incrollabile fede in te stesso e negli strumenti che andrai ad utilizzare, per poter sperare di guadagnare con le scommesse sportive.

Il tuo approccio deve dunque essere PROFESSIONALE, significando che, ogni volta che punti una parte della tua cassa su una quota, hai analizzato le statistiche, le condizioni, la quota e ciò che rappresenta, fino ad essere ASSOLUTAMENTE CERTO che quella sia la scelta corretta e vantaggiosa.

Non esistono scommesse fatte con i presentimenti.

Lasciando da parte la pubblicità, “io lo sapevo” o “io me lo sentivo” non sono un parametri atti a farti puntare denaro: se l’analisi e la statistica convergono nella stessa direzione di quello che è il tuo “sentire” tanto meglio, ma non deve MAI essere il contrario.

Quando immetti una scommessa devi essere convinto al 110% di quello che fai e che sia la scelta giusta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.