Betting Betting Exchange Risorse Scommesse

Scommettere sul mercato Under/Over

Sappiamo già come scommettere sul mercato Under/Over ma sappiamo quando vale la pena farlo?

Uno dei mercati più diffusi è quello dell’Under/Over 2.5: si tratta, come ben saprete, di ipotizzare che l’evento sul quale andiamo ad operare termini con un numero di reti superiore (Over) o inferiore (Under) a 2.5 reti.

Fin qua tutto chiaro, come è chiaro per ogni scommettitore che si rispetti che, se uno stesso evento viene quotato 2 dal book X ed 1,9 dal book Y, sarà più conveniente effettuare la mia scommessa col primo bookmakers. 

Ma come facciamo a sapere se vale la pena puntare il nostro denaro su questo mercato?

Vediamo come imparare a calcolare le probabilità del numero previsto di goal a partita, per poi convertire tale dato in quote.

Questo ci permetterà di capire quali sono le quote alle quali sarà conveniente scommettere sul mercato Under/Over e quali saranno da evitare.

Media goal a partita

Prima di tutto occorre trovare la media goal a partita delle squadre che si incontreranno per l’evento che ci interessa.

Tale dato è molto variabile, sia in relazione alle squadre sia in relazione ai campionati stessi, sui quali, di solito, operiamo.

Per capirne l’importanza, basta guardare il seguente schema che ci mostra la media goal dei principali campionati europei degli ultimi 5 anni.

Media Goal principali campionati

Come possiamo notare, in base all’anno ed al Campionato cambia la media goal: si va dalla più bassa (2,49) della Francia alla più alta (3,47) dell’Olanda.

Attualmente la situazione è la seguente:

Media Goal principali campionati 2019/2020

A noi però interessa una gara in particolare, quindi analizziamo le statistiche di quella: ipotizziamo che l’evento che ci interessa sia Lecce – Spal, partita del prossimo turno di Serie A.

Quindi il Lecce ha una aspettativa media di 1.5 (3/2) e la Spal di 1.21 (2,42/2): a questo punto non resta che calcolare le probabilità dell’Under 2.5 utilizzando una ulteriore tabella.

Calcola le probabilità

Ci creiamo una tabella utilizzando la Distribuzione di Poisson (non preoccuparti, è una formula che trovi in Excel!) che calcoli le probabilità che ha una squadra di segnare 0, 1, 2, 3, 4 reti in base al numero di goal a partita.

Media goal fino a 4 reti

Inseriamo i risultati utili per l’Under (0-0, 1-0, 0-1, 1-1, 2-0, 0-2), quindi troviamo le rispettive probabilità di ogni squadra per arrivare al calcolo delle probabilità di ogni risultato.

Probabilità risultati Under

Ora che conosciamo le probabilità di ogni potenziale risultato utile per l’Under 2,5 gol, le sommiamo per ottenere le probabilità che la partita finisca con tale risultato.  

Nell’esempio precedente il calcolo è quello che vedete nella colonna finale, con un Under in percentuale a 46,61%: ma tale percentuale, a che quota equivale? 

Analizziamo le quote

Una volta trovata la probabilità statistica che l’evento termini con meno di 3 reti, vediamo di convertire tale probabilità in quota, basta applicare la seguente formula:

Quote decimali = 100/probabilità

Nel precedente esempio la percentuale 46,61 corrisponde a 100/46,61 = 2.14.

Dunque una quota pari a 2.14 rappresenta il valore statistico che l’Under dovrebbe avere.

Tutte le quote superiori a tale valore rappresentano una “value bet”, ossia una quota che ha un valore superiore alla sua probabilità statistica. (Vgs articolo valuebet o quote di valore)


2 thoughts on “Scommettere sul mercato Under/Over”

  1. Voi scrivete “Dunque una quota pari a 2.14 rappresenta il valore statistico che l’Under dovrebbe avere.” Quindi, la posso puntare se la quota Under 2,5 iniziale sarà 2.14 o più bassa?

    1. No, la dovrai puntare se la trovi più alta di 2.14. Infatti l’articolo prosegue “Tutte le quote superiori a tale valore rappresentano una “value bet”, ossia una quota che ha un valore superiore alla sua probabilità statistica.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.